STERILIZZAZIONE

E’ consigliabile sterilizzare i nostri amici lapini per diverse ragioni:

  • Prevenzione delle gravidanze;
  • Prevenzione dei tumori: in questo caso ci riferiamo in particolar modo alle coniglie femmine che hanno una percentuale di incidenza dell’80% di contrarre il tumore all’utero;
  • Correzioni comportamentali: con la maturità sessuale i conigli tendono a marcare con le urine e le feci (specialmente i maschi), il loro territorio e alcuni cambiano il proprio carattere, diventando aggressivi. Inoltre il maschio è sottoposto a stress dato dall’impulso di accoppiarsi che non viene soddisfatto (si potrebbero osservare dei comportamenti di corteggiamento rivolti al padrone o ad oggetti).

L’età  adeguata per sterilizzare il vostro coniglio è quando raggiunge la maturità  sessuale: questa può avvenire tra i 4 e i 10 mesi di età  a seconda del soggetto.

Per la sterilizzazione affidatevi esclusivamente ad un veterinario eccellente oppure ad un veterinario esperto in animali esotici.

Dopo l’operazione il vostro coniglietto sarà  un pò stordito dall’anestesia e berrà  molto per smartirla.

E’ opportuno che teniate la ferita sotto controllo in modo da vedere se sopraggiungono eventuali riaperture o gonfiori.

E’ normale che per i primi giorni il coniglio abbia poco appetito e che produca feci irregolari e anomale ma state tranquilli non vi dovete preoccupare perchè nel giro di 2-3 giorni torna tutto nella norma.

Se questa situazione si prolungasse per molto tempo consultate il vostro veterinario.

Nel maschio la ripresa è più veloce in quanto l’intervento è meno invasivo rispetto a quello a cui è sottoposta la femmina.

Dopo l’intervento tenete il più possibile il vostro coniglietto al caldo e cambiateli per i primi tempi la lettiera evitando così l’insorgere di infezioni (in particolare i primi 10 giorni dopo l’operazione).

Lasciate che il coniglietto mangi quando più lo desidera, non lo forzate!