admin on dicembre 19th, 2012

Era il 10 dicembre del 1998 quando un gruppo di appassionati si riunivano a cena per discutere la creazione di un piccolo sito dove scambiarsi pareri sugli animali domestici.

Internet era agli albori e non esistevano ancora tutte le informazioni sugli animali che oggi affollano il web. Così, discutendo di equitazione, di cinofilia e di internet, venne registrato il dominio animali.net

A distanza di 14 anni da quel giorno il portale animali.net è diventato uno tra i principali punti di riferimento italiani per capire e conoscere gli animali domestici, dove si radunano ogni giorno migliaia di appassionati.

In occasione del 14esimo compleanno è stato annunciato che nei primi mesi del 2013 aprirà anche la sezione dedicata al coniglio nano, dove si catalogheranno in schede descrittive, gli allevatori nazionali del coniglio nano.

admin on giugno 19th, 2012

ConiglioNano
Nasce il Forum del ConiglioNano!

A seguito di tutte le richieste che ci stanno arrivando e
nell’impossibilità di rispondere a tutti, ConiglioNano.Net apre una nuova
sezione FORUM in cui sarà possibile effettuare domande e ricevere risposte. Il
forum è aperto a tutti, ma per poter inserire qualsiasi domanda è necessaria una veloce  REGISTRAZIONE (nome – e-mail), per prevenire l’accesso sconsiderato da parte di sistemi di pubblicità…

ACCEDI AL FORUM

Tags: , ,

Valentina on marzo 28th, 2014

Rispetto alle dimensioni del corpo, la cavità toracica è più piccola, così come il cuore; la frequenza cardiaca a riposo è di 180-250 battiti al minuto.

la cavità addominale viene separata dal torace tramite il diaframma, un muscolo respiratorio.

Lo stomaco è abbastanza voluminoso e funge da “magazzino”: è sempre pieno di cibo e a causa della struttura anatomica i conigli non sono in grado di vomitare.

Il percorso continua nell’intestino tenue, che è lungo e sottile con la funzione di assimilare fruttosio e le proteine.

L’intestino crasso, che si suddivide in colon e cieco, quest’ultimo molto sviluppato, rappresenta l’organo che occupa la maggior parte della cavità addominale.

Il cieco è una struttura a fondo cieco che si diparte dalla giunzione tra intestino tenue e colon.

Il colon presenta delle bozzellature, chiamate austre, che hanno la funzione di separare le particelle più piccole da quelle più grandi (ad esempio la fibra) degli alimenti non assimilate dall’intestino tenue e giunte intatte nel colon.

Le particelle più grandi escono più velocemente dall’organismo sotto forma di palline dure di feci, mentre le particelle più piccole vengono rimandate indietro ed entrano nel cieco, dove l’alimento viene digerito una seconda volta anche a opera dei batteri che vi risiedono (fermentazione) e che producono molte sostanze nutritive tra cui le vitamine del gruppo B.

Il contenuto del cieco viene poi espulso sotto forma di ciecotrofo, un particolare tipo di feci di consistenza tenera e di colore verde ricoperte di muco, che ha la funzione di proteggere i batteri del ciecotrofo dall’azione dei succhi gastrici in modo che continuino il processo di fermentazione.

Il coniglio ingerisce il ciecotrofo direttamente dall’ano, potendo così recuperare le sostanze nutritive di cui è ricco (coprofagia).3

Affinché il suo apparato digerente funzioni correttamente, è indispensabile che la dieta sia ricchissima di fibra, essenziale per mantenere la motilità gastrointestinale che altrimenti tenderebbe a cessare causando blocchi intestinali.

 

 

 

 

 

 

Bibliografia: “Il coniglio nano” di Marta Avanzi, De Vecchi Editore

Tags: , , , ,